Ordina per

L’accordo della Turchia con Finlandia e Svezia non equivale ad una pugnalata alle spalle della Russia

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://oneworld.press/ Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it in questo articolo Andrew Korybko analizza attentamente e rigorosamente i rapporti fra Russia e Turchia alla luce dell’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. È un’analisi sugli equilibri internazionali che non entra nel merito dell’ennessimo tradimento verso i curdi da parte dell’Occidente. Martedì la […]

Leggi tutto…


milano procurdi

Diyarbakir, polveriera del Kurdistan turco, e guerra civile sempre in corso

Pubblicato il

di Maria Morigi Dalla Rivoluzione dei Giovani Turchi (luglio 1908), le minoranze etniche di Turchia – che già vivevano con l’Impero Ottomano condizioni di emarginazione e sottosviluppo – sono state oggetto di una politica di repressione e assimilazione, più volte sfociata in bagni di sangue. La riforma linguistica del 1928 di Mustafa Kemal Atatürk, fatta […]

Leggi tutto…


nato nobel

Questione curda. O dell’ipocrisia dell’Europa

Pubblicato il

di Giusi Greta di Cristina Con l’entrata di Svezia e Finlandia nella Nato in cambio delle teste dei curdi alla Turchia è caduto l’ultimo, e direi definitivo, velo di ipocrisia che da anni lega i rapporti tra Nato e Unione Europea. Ankara ha saputo giocare benissimo le sue carte, prendendo tempo e usando l’opzione del […]

Leggi tutto…


Potrebbe esserci uno scambio russo-turco in Ucraina e Siria?

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://oneworld.press/ Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il Presidente turco Erdogan ha recentemente rivelato che il suo Paese intende presto mettere in atto i suoi piani per la creazione di una “zona sicura” di 30 chilometri di profondità nel nord della Siria, dopo il parziale successo ottenuto a tal fine qualche […]

Leggi tutto…


AIF* Italia intervista AYTEN – 22 ottobre 2021

Pubblicato il

Ayen Oztürk è una rivoluzionaria giornalista turca, rapita dalla polizia segreta turca mentre si trovava nell’aeroporto di Beirut, in Libano.  La sua storia è molto speciale perché si è trovata implicata in un processo con false prove da parte dell’accusa e ora è agli arresti domiciliari dopo 6 mesi di tortura in un centro di […]

Leggi tutto…


Cosa spiega l’inaspettata de-escalation diplomatica tra Turchia e Occidente?

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://oneworld.press Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it La maggior parte degli osservatori sono stati sorpresi dalla de-escalation diplomatica di lunedì tra la Turchia e l’Occidente. Il presidente Erdogan ha annunciato nel fine settimana che 10 ambasciatori occidentali sarebbero stati dichiarati ‘persona non grata’ dopo che avevano rilasciato una dichiarazione congiunta la […]

Leggi tutto…