Ordina per

India: Narendra Modi deve fare i conti con la realtà di un Paese diviso

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com Narendra Modi, leader del Bharatiya Janata Party (BJP), è stato nominato Primo Ministro dell’India per la terza volta consecutiva, nonostante la perdita della maggioranza assoluta. Nelle elezioni locali, intanto, il Partito Rivoluzionario ottiene una schiacciante vittoria nel Sikkim, mentre il Partito Comunista ottiene un seggio nello Stato di Odisha. Come promesso, torniamo a parlare […]

Leggi tutto…


La mezza sconfitta di Narendra Modi e il ruolo dei comunisti nella politica indiana

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com Le elezioni legislative in India hanno visto una perdita di consensi per il partito del Primo Ministro Narendra Modi, le cui politiche sulle questioni etniche e religiose sono state bocciate dalle minoranze, mentre i vari partiti comunisti cercano di ricamarsi un ruolo nel fronte di opposizione. Tra il 19 aprile e l’1 […]

Leggi tutto…


Elezioni in India: una “Democrazia in pericolo” e la discarica di Ghazipur.

Pubblicato il

di Maria Morigi In un anno denso di prove elettorali in tutto il mondo, le elezioni indiane hanno un peso importante a causa del sorpasso demografico dell’India sulla Cina, dello sviluppo economico diseguale negli ultimi dieci anni, del ruolo “variabile” del Paese sul fronte geopolitico e, non ultimo, l’esplosione della corruzione nei finanziamenti elettorali.  La […]

Leggi tutto…


1PortoTrieste MariaMorigi image001

Porto di Chabahar: firmato uno storico accordo Iran – India

Pubblicato il

di Maria Morigi Mentre l’ Occidente – mai guarito dal virus di imperialismo neocoloniale – si sta esaurendo nel sostenere conflitti, invio di armi per cause perse, proclami di sanzioni e massacri di popolazioni civili… c’è chi dalla parte dei Paesi BRICS promuove sviluppo, infrastrutture, accordi economici e guarda avanti in un’ottica di cooperazione e reciproco […]

Leggi tutto…


India – Israele: lavoratori migranti e complicità di genocidio

Pubblicato il

di Maria Morigi In Israele il settore edilizio è il più pericoloso e anche un business in mano alle mafie. Vi sono impiegati lavoratori palestinesi (per il 57,4%) e immigrati che, all’interno della Linea Verde e negli insediamenti illegali di coloni, fanno il cosiddetto “lavoro sporco”, cioè attività ad alta intensità di manodopera quali l’installazione […]

Leggi tutto…


Le importazioni di petrolio russo dall’India hanno contribuito a prevenire una crisi globale

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Un rappresentante del Ministero del Petrolio e del Gas Naturale indiano ha dichiarato a una commissione parlamentare permanente legata al suo dicastero che le importazioni di petrolio russo del suo Paese hanno contribuito a stabilizzare il mercato energetico globale e a evitare che si […]

Leggi tutto…


kashmir soldati

Questione del Kashmir: neocolonialismo indiano e terrorismo

Pubblicato il

di Maria Morigi Sempre sull’orlo di insurrezioni separatiste, la regione del Jammu e Kashmir è rivendicata dal Pakistan. Fin da quando Il “piano di partizione” dell’ Indian Independence Act previde che lo Stato principesco del Kashmir potesse scegliere se aderire all’India o al Pakistan, il sovrano Hari Singh non se la sentì di optare, così […]

Leggi tutto…


L’India non è più disposta a seguire l’imperialismo USA

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com L’India e gli Stati Uniti potrebbero vedere un declino nelle relazioni, segnato da tensioni e cambiamenti geopolitici significativi. Di seguito la traduzione dell’articolo dell’analista geopolitico indiano S. L. Kanthan per il Global Times. Si stanno verificando seri problemi nel paradiso geopolitico dell’allineamento conveniente ma strategico tra India e Stati Uniti. Secondo […]

Leggi tutto…


G 20 e l’India di Modi: Boom economico, regressione democratica, spazzatura sotto il tappeto

Pubblicato il

di Maria Morigi “L’India dà il benvenuto a tutti i delegati al G20. Abbiamo bisogno di un approccio umano-centrico verso ogni sfida”, così il primo ministro Narendra Modi apre i lavori del summit a New Delhi. Macrotemi delle 3 sessioni su cui si confronteranno i leader mondiali: One Earth, One Family, One Future. Peccato manchino […]

Leggi tutto…


L’Italia e la pace nel fango. Editoriale

Pubblicato il

di: Francesco Maringiò Proviamo a fare un giro del mondo raccontando i principali eventi di questa settimana e cercando di cogliere gli aspetti essenziali. Lo facciamo mentre intere province della Romagna sono ancora sotto l’acqua ed il fango. Ora è il tempo della solidarietà e della ricostruzione ma certamente non può essere il tempo del […]

Leggi tutto…


La posizione dell’India nell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai

Pubblicato il

da https://giuliochinappi.wordpress.com Andrew Korybko, analista statunitense di origine russa, ha analizzato il ruolo dell’India all’interno dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, risponendo ad un articolo dell’intellettuale indiano C. Raja Mohan. Di seguito la traduzione completa dell’articolo pubblicato sul sito personale di Korybko. La SCO non è una piattaforma perfetta e ci sono chiari limiti alla […]

Leggi tutto…


Analizzando l’endorsement da parte del Ministro degli Esteri russo del Global South Summit dell’India

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il Ministro degli Esteri russo ha recentemente risposto alle domande poste durante una conferenza stampa sui risultati della diplomazia del Paese nell’ultimo anno. Una di queste riguardava il ruolo della Russia all’interno del nuovo sistema di integrazione proposto dall’India, che il mese scorso ha […]

Leggi tutto…