La sconfitta dei mercenari a Cuba: Playa Girón

da albainformazione.com
fonte mesaredonda.cubadebate.cu

Il piano d’invasione armata fu approvato dal presidente statunitense Dwight D. Eisenhower, che il 17 marzo 1960 dispose il reclutamento di mercenari d’origine cubana, incaricati dello sbarco presso la provincia occidentale di Matanzas.

Secondo i documenti storici, ad ogni mercenario furono offerti 225 dollari al mese, più 50 per il primo figlio e 25 per i restanti. In totale, vennero inizialmente stanziati 4,4 milioni dollari, una cifra che venne poi incrementata.

La CIA istituì 13 campi di addestramento disseminati in Guatemala, Nicaragua, Stati Uniti e presso le basi militari statunitensi in Puerto Rico e nella zona del Canale di Panama.

Dopo le elezioni negli Stati Uniti, il 18 Novembre 1960, la CIA illustrò i dettagli del piano al Presidente eletto John F. Kennedy, che diede la sua approvazione.

CONTINUA A LEGGERE