Il massacro dei comunisti indonesiani, uno dei più grandi crimini contro l’Umanità del XX secolo

da www.ossin.org

indonesia comunisti massacroPassato è il tempo in cui l’allora presidente della Camera Sandro Pertini disertò il ricevimento in onore del presidente indonesiano Suharto in visita a Roma, “per non dover stringere la mano a un assassino”. Oggi nessuno più si ricorda del massacro di un milione di comunisti indonesiani del 1965, uno dei più orrendi crimini contro l’umanità del XX secolo. 

Analizzandone però i caratteri, è interessante notare che la strategia imperialista (statunitense e inglese, soprattutto) resta sempre la stessa. Lo stesso scenario si è ripetuto in America Latina, coi sanguinosi golpe argentino e cileno. E si ripete oggi in Libia e in Siria, dove per rovesciare i regimi in carica si è puntato sui fondamentalismi religiosi e gli odi etnici, proprio come in Indonesia cinquant’anni fa.


CONTINUA A LEGGERE