Un grazie di cuore de l’AntiDiplomatico a Enrico Mentana e ai suoi “segugi”

da https://www.lantidiplomatico.it

UN GRAZIE DI CUORE A ENRICO MENTANA E AI SUOI “SEGUGI”

Se i segugi di Enrico Mentana non avessero deciso di bloccare la nostra pagina Facebook il 2 gennaio e poi metterla in shadowbanning. l’AntiDiplomatico non avrebbe aperto un Canale Telegram.

Se i segugi di Enrico Mentana non avessero deciso di bloccare la nostra pagina Facebook il 2 gennaio e poi metterla in shadowbanning, l’AntiDiplomatico non avrebbe superato (oggi) i 70 mila seguaci sul suo Canale Telegram.

Se i segugi di Enrico Mentana non avessero deciso di bloccare la nostra pagina Facebook il 2 gennaio e poi metterla in shadowbanning, l’AntiDiplomatico non avrebbe mai triplicato le sue visite.

Se i segugi di Enrico Mentana non avessero deciso di bloccare la nostra pagina Facebook e poi metterla in shadowbanning, dal 2 gennaio l’AntiDiplomatico non avrebbe mai superato i 2 milioni e mezzo di utenti unici.

Grazie di cuore.

In molti ci continuate a chiedere quando l’AntiDiplomatico tornerà a pubblicare anche su Facebook. Dopo il blocco e l’oscuramento effettivamente potremmo, ma fino a quando? Fino alla prossima assurda e immotivata censura dei segugi di Mentana?

Abbiamo troppo a cuore il nostro lavoro e la nostra Costituzione per accettarlo.

Fino a quando il Parlamento italiano e le istituzioni che dovrebbero tutelare il diritto dell’informazione in Italia (l’ordine dei giornalisti?) non si batteranno contro l’assurdità che una multinazionale Usa possa dare a testate concorrenti il diritto di annullare il nostro lavoro a loro piacimento, noi semplicemente continueremo con la nostra autocensura. Con la nostra “lunga marcia”.

La vostra vicinanza e affetto ci commuove. Ci trovate su Telegram e passate parola: https://t.me/lantidiplomatico

P.s. Mentre scriviamo Pepe Escobar, uno dei giornalisti più qualificati sulle vicende geopolitiche dell’Eurasia, è stato bannato da Twitter.