Pdci Abruzzo: ACQUA BENE PUBBLICO – Le patetiche contorsioni di Chiodi

da www.comunisti-italiani.it

acqua pubblica 5029-w350Gianni Chiodi soffre di amnesia? Nei referendum di due anni e mezzo fa il 96,4 % degli abruzzesi si è espresso a favore della gestione pubblica dell’acqua-bene comune; eppure il Governatore, con evidente tempistica elettoralistica, evocando l’emergenza per un sistema idrico oramai al collasso, fa carta straccia del mandato democratico dei cittadini abruzzesi e indica quale via d’uscita la PRIVATIZZAZIONE del servizio idrico integrato in Abruzzo.

L’atto di accusa, oltremodo tardivo, del Presidente della Regione Abruzzo, contro i Soggetti Gestori del Servizio Idrico in Abruzzo e nei confronti dei titolari del servizio, i comuni, quali soci delle società di gestione, rappresenta, in realtà, la dichiarazione del fallimento della Legge Regionale di riforma del Servizio Idrico del 2011 – legge di facciata, di fatto mai attuata -, nonché del commissariamento degli enti di controllo delle società di gestione. 

 

CONTINUA A LEGGERE