Il #JobsAct è chiave fondamentale di un processo reazionario ed antidemocratico

jobs-act renzidi Fabio Pasquinelli
da www.fabiopasquinelli.info

Il #JobsAct è un attacco ai lavoratori ed ai diritti senza precedenti, ma è anche un atto prismatico che palesa una più generale strategia reazionaria ed antidemocratica.

Da anni la precarietà sociale diffusa è l’effetto meccanico della moltiplicazione di contratti di lavoro precari applicati generalmente in modo illecito: somministrazione reiterata a tempo indeterminato, contratti a termine senza giustificazione, lavori “a progetto” senza progetto, false partite iva. Tant’è che i governi che hanno preceduto l’attuale si sono dedicati principalmente a liberalizzare le forme contrattuali atipiche (pacchetto Treu, legge “Biagi”, legge Fornero) e ad attenuare le tutele giurisdizionali (c.d. “collegato lavoro”).

CONTINUA A LEGGERE