FRIULI. FABBRICA IDEAL STANDARD OCCUPATA DAGLI OPERAI. LOTTA DURA ANCHE ALL’ELECTROLUX DI PORDENONE

da www.comunisti-italiani.it

La crisi che ha colpito alcune aziende industriali nella nostra regione, tra cui la Electrolux, l’Ideal standard, la ferriera di Trieste, fa emergere con forza il conflitto tra l’interesse del capitale multinazionale nella ricerca del massimo profitto e le prospettive dello sviluppo industriale del territorio.

Nel nostro paese, come del resto anche nella nostra Regione, non c’è una seria politica industriale anche per l’assurdo tabù neoliberista in merito all’intervento pubblico nell’economia. 

I comunisti ritengono invece necessario che le Istituzioni pubbliche, come la Regione, che hanno già profuso in abbondanza contributi finanziari alle imprese, decidano di intervenire stavolta per tutelarne le prospettive occupazionali o la salute delle popolazioni acquisendo piuttosto quote di capitale delle aziende in crisi assumendo maggiore responsabilità per le loro scelte. Un intervento pubblico di questo genere sarebbe in linea con gli indirizzi della nostra Costituzione (art.41 e seguenti).


CONTINUA A LEGGERE