Dal 18 ottobre molto è cambiato

di Unione Sindacale di Base

Il 18 Ottobre ha rappresentato una giornata importante che di fatto ha modificato e ancor di più modificherà nei prossimi mesi, il quadro e gli equilibri sindacali del paese.

In questo contesto non rientriamo nella valutazione più che positiva in termini sociali e politici che diamo della manifestazione del 19 Ottobre che ha visto scendere in piazza il movimento per il diritto all’abitare e per la difesa del territorio e i sindacati di base. Molto si è già detto e molto ci sarà da valutare e valorizzare per riuscire a saldare i nuovi e i vecchi bisogni che si sono mescolati e positivamente contaminati nelle due giornate del 18 e 19 ottobre e dare quindi chiavi di lettura diverse per una prospettiva di reale alternativa in questo paese.

Vogliamo però concentrarci ora sul 18 Ottobre, sullo Sciopero Generale che ha evidenziato una partecipazione molto più alta dei soliti scioperi del sindacalismo di base, sulla manifestazione che è stata importante e che ha visto una coda nel pomeriggio e nella serata con incontri, dibattiti e infine con un po’ di svago e di musica offerta da quei musicisti che così hanno offerto il loro contributo allo sciopero generale.


CONTINUA A LEGGERE