Cronache dalla crisi

di Sara Picardo | da rassegna.it

foto di Attilio Cristini (immagini di Attilio Cristini)Sette realtà tra quelle che saranno a Roma per manifestare assieme alla Cgil e chiedere un cambio di passo per il paese. Dalla Vinyls alla Thyssen, dall’Eurallumina, agli ospedali, alle scuole. Le storie della recessione italiana

“Il lavoro prima di tutto”. Quello fatto di nomi, cognomi, storie personali e collettive che si incrociano intorno a un unico tema: la crisi e il desiderio di uscirne insieme. Il 20 ottobre a piazza San Giovanni, a Roma, a manifestare con la Cgil ci saranno loro, i lavoratori e le lavoratrici delle tante vertenze aperte da mesi e persino da anni. Perché se l’unione fa la forza, la solitudine fa paura e per combatterla bisogna sentirsi ascoltati. “Ci sarà un mio collega della Vinyls di Porto Marghera a parlare dal palco della manifestazione e questo mi fa piacere – racconta Lucio Sabatin, 53 anni, dall’80 operaio specializzato nel settore petrolchimico –, perché quando perdi il lavoro perdi anche la dignità, ti senti senza voce”.

CONTINUA A LEGGERE