A fianco della FIOM

di Stefano Barbieri, responsabile lavoro PdCI

fiom felpaSaremo a fianco dei metalmeccanici della Fiom nella due giorni di mobilitazione che si terrà oggi e domani a Roma per chiedere al Governo Letta/Alfano una nuova politica industriale che metta al centro la difesa dell’occupazione, dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici ed un nuovo modello di sviluppo.

Le scelte del Governo in materia di politica economica, l’assenza di un intervento pubblico e la ripresa di una scellerata politica di privatizzazione di importanti settori produttivi pubblici, come ad esempio Fincantieri, oltre che il favorire dei processi di delocalizzazione di produzioni dall’Italia all’estero, non faranno altro che peggiorare le condizioni di disoccupazione e precarietà già esistenti nel nostro Paese, fino ad arrivare ormai a livelli di massa che stabilizzeranno la povertà per milioni di famiglie, annientando qualunque prospettiva di futuro per le giovani generazioni.


Ha ragione la FIOM: la politica deve cambiare radicalmente strada e per questo noi rilanciamo con forza, ora più che mai, l’idea della costruzione di un fronte ampio della sinistra per il lavoro, che metta insieme quelle forze politiche, sindacali e sociali che si battono per la difesa e l’applicazione della Costituzione, a partire proprio dall’Art. 1, e del diritto al lavoro per gli uomini e le donne di questo Paese.