Sant’Anna di Stazzema, la strage archiviata: “Una sentenza inaudita”

da www.anpi.it

anpi“Che si possa archiviare ‘per mancanza di prove’ una vicenda storicamente accertata e per la quale dieci cittadini tedeschi sono stati condannati in Italia, in tutti i gradi di giudizio, all’ergastolo, è veramente inaudito e incredibile, perché significa che non ci si è resi conto dell’orrenda tragedia compiuta, per mano tedesca e fascista, e non si è pensato non solo alle ragioni imposte dal diritto ma neppure a quelle imposte dalla umanità”. Con queste parole il presidente dell’Anpi nazionale, Carlo Smuraglia, ha commentato il provvedimento di archiviazione della strage di Sant’Anna di Stazzema deciso dalla procura di Stoccarda. Dieci erano stati gli ergastoli decisi dalla magistratura italiana, in tre gradi di giudizio, per ex soldati della Reichsführer SS che, nell’agosto 1944, compì la strage.

CONTINUA A LEGGERE