Accusa di genocidio: “scomparsi” 1,5 milioni di neri

di Glen Ford, direttore esecutivo di Black Agenda Radio | blackagendareport.com

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Dove finiscono tutti i maschi neri? L’analisi dei dati sulla popolazione mostra che la mortalità in carcere dei maschi neri, per malattia, incidenti o cause violente, è talmente alta che nelle comunità il numero delle donne nere supera quello degli uomini, in una relazione di 10 a 6. Il fattore primario è la politica nazionale di incarcerazione di massa dei neri: una base concreta per l’accusa di genocidio.

Una nuova analisi dei dati sulla popolazione conferma ciò che è stato a lungo evidente a ogni persona di colore, dotata di un minimo di coscienza negli Stati Uniti: una percentuale enorme della popolazione maschile nera è scomparsa, fisicamente assente dalla vita quotidiana delle comunità. Molti sono morti prematuramente, ma il gruppo più numeroso è stato consegnato alla morte sociale in carcere. Secondo uno studio dell’unità Upshot del New York Times, se si escludono i detenuti di entrambi i sessi, il paese conta 1,5 milioni di donne di colore in età compresa tra 25 e 54 anni in più rispetto gli uomini. In alcune località – per esempio, Ferguson, Missouri – ci sono solo 6 uomini neri fisicamente presenti nella comunità per ogni 10 donne di colore.

CONTINUA A LEGGERE