Primo Maggio: in piazza anche contro la guerra

da napolinowar.wordpress.com

La crisi ucraina sta subendo una nuova accelerazione

Volantino che sarà distribuito il Primo maggio al corteo a Bagnoli

Il governo di Kiev, nato a seguito del colpo di stato di febbraio, organizzato e finanziato dalla Unione Europea e dagli USA, e che vede, addirittura, la presenza di ministri dichiaratamente fascisti e antisemiti, sta per sferrare una offensiva militare contro le popolazioni della Ucraina orientale che, al pari di quelle della Crimea, stanno protestando contro un governo iperliberista e russofobo. Un attacco militare – dopo lo sfaldamento dell’esercito ucraino che si è rifiutato di combattere i propri connazionali in nome della BCE – viene ora condotto con l’esplicito appoggio della NATO e di mercenari finanziati dalla CIA (il cui direttore, John Brennan, è stato ricevuto con tutti gli onori, giorni fa, a Kiev).

CONTINUA A LEGGERE