“È necessario evitare l’aggressione imperialista contro la Siria”

a cura di Milena Fiore | da donneinrosso.wordpress.com

siria bambino bandieraPubblichiamo l’articolo della compagna Socorro Gomes, Presidente del Consiglio mondiale della pace e del Centro brasiliano di solidarietà con i popoli e lotta per la pace, scritto per il portale Cebrapaz, riguardante le minacce di aggressione contro il popolo siriano e l’uso costante della disinformazione ad opera degli Stati Uniti e dei grandi mass media. Ne esce confermata la necessità di costruire una immediata mobilitazione di solidarietà con il popolo siriano e una rete internazionale di informazione solidale, di resistenza e di lotta.

La Siria, con oltre diecimila anni di civiltà, culla dell’alfabeto più antico, con la sua capitale Damasco, una delle più antiche città del mondo, sta per essere attaccata militarmente dalla potenza bellica più potente, micidiale e senza scrupoli che l’umanità abbia mai conosciuto. Per più di due anni, gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Francia, il regime sionista di Israele, le monarchie reazionarie del Medio Oriente e la Turchia hanno sostenuto con armi e denaro i mercenari, terroristi che sotto l’appellativo di ribelli hanno reso le strade e le città siriane uno scenario di distruzione e di morte. Ospedali, scuole, quartieri residenziali, chiese, moschee, infrastrutture statali, sono stati attaccati sistematicamente per creare caos e terrore tra la popolazione.


CONTINUA A LEGGERE