Dichiarazione dell’Ufficio Stampa del Comitato Centrale del KKE: Guerra e crisi vanno a braccetto

kke logoda http://inter.kke.gr/News/news2012/2012-06-27-cc-syria
Traduzione dall’inglese per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

L’Ufficio Stampa del CC del KKE ha rilasciato la seguente dichiarazione riguardo le macchinazioni in atto contro Siria e Iran:

La situazione di crescente tensione in Medio Oriente, con al centro la violazione dello spazio aereo della Siria da parte di un aereo turco che è stato abbattuto, l’appello della Turchia alla NATO e le minacce imperialiste riguardo ad un intervento contro la Siria e l’Iran stanno creando una situazione molto pericolosa, gravida di pericoli di una nuova guerra imperialista nella regione.

Questi sviluppi esprimono l’acuirsi dello scontro tra le potenze imperialiste per il controllo delle risorse naturali della regione, delle vie di trasporto delle materie prime e dei mercati.

Dimostrano inoltre che la crisi capitalista e le guerre imperialiste vanno a braccetto, minacciando i popoli con un nuovo spargimento di sangue su vasta scala.

In queste condizioni il KKE invita i lavoratori ad essere pronti e vigili:

– Affinché la Grecia non sia trascinata nelle nuove guerre imperialiste USA e NATO, in preparazione contro la Siria e l’Iran e che avranno conseguenze tragiche.
– Nessun “obbligo imposto dal Trattato”, che intrappoli direttamente o indirettamente il paese, deve essere osservato.
– La base di Suda non deve essere utilizzata. Deve essere chiusa fin d’ora!
– Tutte le forze militari greche all’estero devono tornare a casa.
– Le esercitazioni militari e tutti gli accordi di cooperazione militare con Israele devono essere cancellati.
– La lotta per il disimpegno dai piani imperialisti e dalla NATO deve essere rafforzata.