“Cento fiori” per l’ uscita dell’ Italia dalla Nato

di Marco Palombo | da www.pressenza.com

Il percorso della campagna per l’ uscita dell’ Italia dalla Nato.

L’idea di una campagna per l’ uscita dell’ Italia dalla Nato nasce al Convegno “E’ N.A.T.O. Per la guerra. Come uscire dal Patto Atlantico” organizzato dalla Rete NO War l’ 11 ottobre 2014 alla Casa Internazionale delle Donne di Roma.

La tesi principale sostenuta nel Convegno era che la Nato con la fine della guerra fredda avesse cambiato finalità anche formalmente e si fosse trasformata da una alleanza difensiva in una alleanza pure offensiva, una associazione non solo in difesa dei territori degli stati membri da aggressioni straniere ma anche dei loro interessi economici o di altro tipo. (1)

Dopo qualche settimana di confronto tra i partecipanti al Convegno e un documento diffuso a dicembre (2), nel marzo 2015 viene presentato un appello che, firmato da alcuni garanti, da giornalisti e da attivisti contro la guerra, da inizio aprile raccoglie adesioni on line. Tra i primi firmatari troviamo Dario Fo, il Presidente onorario della Corte di Cassazione Ferdinando Imposimato, l’ attore Ascanio Celestini, la cantante Fiorella Mannoia, il vignettista Vauro.(3)

CONTINUA A LEGGERE