Andre Vltchek: “I popoli della Nato hanno una enorme responsabilità che non vogliono assumersi: 500/600 anni di terrorismo”

di Marinella Correggia e Stefania Russo
da www.lantidiplomatico.it

Il filosofo, documentarista e autore con Noam Chomsky di “Terrorismo occidentale” ha accolto l’invito della Commissione affari esteri del Movimento 5 Stelle a partecipare al Convegno “senonfosseNATO” che si terrà questo pomeriggio alla Camera dei Deputati dalle 16.00.

Tu vivi tra il Giappone, la Tailandia e il Libano, tutti Paesi che non fanno parte della Nato. Visto da fuori cosa pensi dei Paesi alleati della Nato?

Io ho scelto di vivere lontano dai Paesi Nato. I popoli della Nato hanno una enorme responsabilità che non vogliono assumersi: 500/600 anni di terrorismo, perché il colonialismo e l’imperialismo sono terrorismo. Parliamo dell’Europa, dell’Italia perché oggi mi trovo qui. Le loro manifestazioni contro le guerre sono “cosmetiche”. Per esempio, prima della guerra in Iraq del 2003, in Italia sono scesi in piazza milioni di persone, in realtà come fanno tutti i fine settimana… questo per dire che non bastano manifestazioni sporadiche per lottare contro il terrorismo occidentale e della Nato. Ai popoli della Nato non conviene prendere coscienza di questo. Se lo facessero si dovrebbe tornare alla sinistra internazionalista. I servizi pubblici e sociali di cui godono i popoli europei sono stati possibili grazie alle guerre di conquista e alla devastazione di paesi non occidentali, non alleati della Nato.

CONTINUA A LEGGERE