A Poggio Renatico nuovo sistema di Comando e controllo aereo NATO

caccia decollodi Antonio Mazzeo
da antoniomazzeoblog.blogspot.it

È il Comando Operazione Aeree (COA) dell’Aeronautica militare di Poggio Renatico, Ferrara, il centro nodale delle operazioni aeree di Trident Juncture 2015, l’imponente esercitazione militare della NATO in svolgimento in questi giorni nel Mediterraneo centrale. “Più di 180 aerei di 16 paesi NATO e di 3 paesi partner NATO operano dalle basi aeree militari di Italia, Spagna e Portogallo”, riporta il Comando generale delle attività aeree alleate (HQ AIRCOM) di Ramstein, Germania. “Il direttore del Comando integrato della componente aerea (Joint Force Air Component Command – JFACC) di Poggio Renatico è l’ufficiale responsabile della direzione e del controllo delle esercitazioni aeree. Egli viene supportato dai tre capi dei cosiddetti Controlli Operativi Locali o LOPSCON Air cells, operativi nelle basi di rischiaramento di Beja, Albacete e Trapani per la gestione dei piani addestrativi. I LOPSCON Air dirigono e controllano quotidianamente le esercitazioni locali”.

Per Trident Juncture sono impegnati a Poggio Renatico oltre 400 militari dell’Aeronautica italiana e di 15 Paesi dell’Alleanza Atlantica. La prima fase addestrativa è stata utilizzata per esercitare in modo simulato la catena di comando e controllo di tutte le forze NATO impiegate. 

CONTINUA A LEGGERE