A Marsala contro la guerra, contro la Nato

ricostruirepc 2015 logoComunicato stampa

L’Associazione per la ricostruzione del Partito Comunista aderisce alla manifestazione regionale che si terrà a Marsala il 31 ottobre contro l’esercitazione della Nato denominata “Trident Juncture 2015”.

Lo scalo aereo di Birgi è al centro di “Trident Juncture 2015”, la più grande esercitazione NATO dalla fine della guerra fredda un ulteriore coinvolgimento della Sicilia nelle nuove strategie Usa-Nato di guerre imperialiste, come conferma il MUOS di Niscemi e il ruolo sempre maggiore affidato alla base di Sigonella.

“Trident Jucture 2015” è un elemento strategico in questo quadro, rappresenta un’offesa e una minaccia ai popoli dell’Europa, del Mediterraneo e del Medio Oriente, dall’Ucraina (dove Nato e Ue si servono di milizie naziste) alla Siria dove l’intervento russo ha fatto emergere ancor di più l’evidente connessione tra i tagliagole dell’ISIS e di Al Qaida e gli alleati degli Stati Uniti(la Turchia, le monarchie petrolifere del golfo ed anche Israele).

Non ci rassegniamo a vedere trasformata la Sicilia in una piattaforma armata al servizio degli interessi dell’imperialismo americano. Ci battiamo per un’Italia che ripudia la guerra com’è scritto nella Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza e per una Sicilia ponte di pace e di cooperazione nel Mediterraneo.

Il comitato promotore siciliano dell’Associazione per la ricostruzione del Partito Comunista