Siria. Dagli Usa via libera all’intervento diretto

da www.contropiano.org

kerry obamaGli Stati Uniti hanno deciso di “investire” sui cosiddetti “ribelli” anti-Assad. Kerry sta finendo il giro tra Medio Oriente ed Europa per mettere a punto i termini dell’offensiva, cercando di evitare che stavolta le armi finiscano ai qaedisti (almeno così dice lui).

L’amministrazione Obama si appresta a imprimere una svolta alla sua politica nei confronti della crisi siriana. Una svolta da tempo nell’aria. Ora però – scrive il Washington Post – la Casa Bianca sarebbe pronta a dare il via libera ad aiuti diretti ai ribelli, per facilitare la caduta del regime di Bashar al Assad. Un cambiamento di rotta che traspare chiaramente dalle parole del segretario di Stato Usa, John Kerry, che a Parigi – dove ha incontrato il ministro degli esteri francese, Laurent Fabius – ha sottolineato la necessità di una ”accelerazione della transizione” in Siria, intensificando il sostegno a chi combatte il regime di Damasco.


CONTINUA A LEGGERE