I barbari a Palmyra. La farsa della lotta all’ISIS e l’ipocrisia dell’Occidente.

di Vincenzo Brandi
da www.lantidiplomatico.it

“Diciamo Vergogna! al governo italiano succube di tutto questo. Ma Vergogna! anche all’opinione pubblica ingiustificatamente ignara”

Palmyra (o Tadmor per gli Arabi) è una magica città monumentale posta in un’oasi di palme al centro del deserto siriano, passaggio obbligato fin da tempi antichissimi delle carovane che transitavano tra la Mesopotamia (oggi Iraq) e la Siria. Quando l’ho visitata pochi anni fa sono rimasto affascinato, come capita a tutti i visitatori, dai resti dei grandi colonnati dell’antica città romana, dell’elegante teatro, dall’imponenza degli edifici costruiti nel grandioso stile siro-romano che si può ammirare anche a Baalbeck in Libano, dal castello di epoca islamica, attribuito a Saladino, che sorge su una collina vicina.

CONTINUA A LEGGERE