Che dire sulle due ragazze liberate dai “ribelli siriani”?

da www.sibialiria.org

Che dire della liberazione di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli?

Intanto una preghiera ai media e ai loro burattinai: almeno per questa volta, risparmiateci  – per carità – la solfa Non è stato pagato alcun riscatto. I soldi – verosimilmente, quattordici milioni di euro o forse di più – dalle tasche dei contribuenti italiani certamente sono già volati nelle casse di qualche banda di tagliagole dove serviranno a comprare bombe e armi per continuare la Primavera araba in Siria..

E risparmiateci pure dichiarazioni come quelle del nostro governo pochi giorni dopo il sequestro. Le due ragazze non sono state – da criminali comuni strappate dalle mani  ribelli. A meno che non vogliamo credere al giornalista de “Il Foglio” che le aveva portate nella Tana del Lupo (e che, rocambolescamente, sarebbe riuscito a scappare), Vanessa Marzullo e Greta Ramelli  sono state rapite da quegli stessi “ribelli moderati” per i quali, fino ad allora, – come i nostri media – inneggiavano.

CONTINUA A LEGGERE