BAHREIN, scontri nel quarto anniversario della rivolta

di Roberto Pinzi | da nena-news.it

Centinaia di manifestanti hanno attraversato oggi la capitale Manama in ricordo dell’inizio delle proteste del 2011. Il corteo è stato disperso con gas lacrimogeni e pallottole ricoperte di gomma. Nulla è cambiato nel piccolo arcipelago, difeso da Arabia Saudita e Occidente in chiave anti-iraniana.

Roma, 14 febbraio 2015, Nena News – Storia di una repressione annunciata. L’aveva promessa ieri il capo della pubblica sicurezza, il maggior generale Tareq al-Hassan: “saranno presi provvedimenti contro chi semina il terrore tra i cittadini e mette a repentaglio la stabilità della nazione”. E così, alle sue parole, sono seguiti immediatamente i fatti: forze ingenti di polizia schierate a Manama hanno sparato stamattina gas lacrimogeni e proiettili ricoperti di gomma sulle centinaia di manifestanti scese per le strade della capitale in occasione del quarto anniversario della rivolta del 2011. A promuovere la protesta, dal nome “Sciopero di sfida, è stato un gruppo di giovani cibernauti raccolti nella sigla “Coalizione 14 febbraio”.

CONTINUA A LEGGERE