Arrestano agenti USA e israeliani che aiutano l’ISIS? Tutti zitti!

di Kurt Nimmo | da megachip.globalist.it

I grandi media ignorano la notizia sugli elementi operativi israeliani e statunitensi arrestati mentre aiutavano l’ISIS in Iraq

Un episodio emerso durante lo scorso settimana, riferito a consiglieri militari americani e israeliani che sono stati arrestati in Iraq mentre assistevano l’ISIS non è stato raccontato dai media dell’establishment.

Secondo l’agenzia irachena Sarma News e l’agenzia iraniana Tasnim News, i quattro consiglieri militari stranieri sono stati catturati durante un’operazione militare nel deserto Tal Abta, vicino alla città di Mosul, nella provincia settentrionale irachena di Ninive.

Tre degli arrestati avevano doppia cittadinanza USA-Israeliana e una quarta di un paese del Golfo Persico.

Giovedì Qasim al-Araji, il capo dell’Organizzazione Badr in Iraq, ha riferito al Parlamento di avere prove che gli Stati Uniti stiano armando l’Esercito Islamico, secondo un rapporto diffuso dal sito di lingua araba Almasalah.

CONTINUA A LEGGERE