“Il fascismo avanza in Europa. Lo si combatte con un progetto nazionale, continentale e internazionalista, alternativo all’Unione europea e alla Nato”

Dichiarazione di Fausto Sorini, segreteria nazionale PdCI, responsabile esteri

kiev6“La rinascita del fascismo in Europa, dall’Ucraina alla Francia, sorge dalla delusione dei popoli per il disagio sociale e la povertà in cui essi sono stati gettati dalle politiche liberiste e neo-imperialiste volute dai poteri forti euro-atlantici.

Se i comunisti e le forze della sinistra, invece di balbettare piccole varianti riformiste, non sono in grado di mettere in campo un progetto nazionale, continentale e internazionalista, radicamente alternativo alla Ue e alla Nato, che coinvolga tutto il continente (Russia compresa), che riporti pace e cooperazione Est-Ovest nel cuore dell’Europa, sarà l’estrema destra populista e reazionaria a raccogliere il malcontento e il disagio sociale dei popoli. Come negli anni Trenta”.