Grecia: cresce l’opposizione all’interno di Syriza

da contropiano.org

Si sono conclusi dopo due giorni di aspro dibattito, ieri pomeriggio, i lavori del Comitato Centrale di Syriza. Al cui interno è cresciuta rispetto al passato la fronda nei confronti di una linea seguita dalla maggioranza valutata negativamente da una consistente componente del partito alla luce del raggiungimento di un accordo con l’eurogruppo che, a detta dei critici, non cancella la tutela e il ricatto della Troika sulla politica ellenica, prolunga gli effetti del Memorandum e dell’austerity e impedisce la realizzazione di molte delle misure economiche di emergenza promesse dallo stesso Tsipras all’indomani della vittoria elettorale del 25 gennaio. 

Apprezzamento è stato espresso anche dalle componenti critiche nei confronti di alcuni provvedimenti annunciati dall’esecutivo – sostegno economico a centinaia di migliaia di famiglie in difficoltà sul fronte del cibo e dell’energia elettrica – anche se molti degli interventi hanno sottolineato la difficoltà di reperire le risorse economiche necessarie a implementare i piani di contrasto all’emergenza sociale visto il ferreo controllo che la Troika e i ‘creditori internazionali’ esercitano ancora sul bilancio del paese.

CONTINUA A LEGGERE