Dentro l’Europa ma fuori dall’Unione Europea. Una alternativa

da www.retedeicomunisti.org

popolideuropa striscionePubblichiamo come contributo al dibattito

L’uscita dall’euro, una nuova area monetaria, non pagamento del debito, nazionalizzazioni. Le proposte della Rete dei Comunisti nel volantone che verrà diffuso prima e durante la manifestazione del 27 ottobre.

ll governo Monti è l’espressione in Italia della borghesia europea che si è andata costituendo in questi venti anni. E’ un processo realizzato attraverso i vari trattati europei (da Maastricht al Fiscal Compact), l’introduzione dell’euro, la concentrazione intorno a grandi banche e società multinazionali, la centralizzazione dei poteri decisionali nella Bce e le istituzioni di Bruxelles. Il governo Monti e i suoi sostenitori ritengono che le stesse procedure democratiche siano ormai solo impedimenti di cui liberarsi per imporre la “governance”. Il ministro Profumo, ad esempio, ha parlato esplicitamente di “più bastone che carota” nei confronti degli studenti scesi in piazza.

CONTINUA A LEGGERE