Ucraina. La corruzione di Kiev potrebbe contagiare l’Europa

da www.tribunodelpopolo.it

Un rapporto della Organized Crime Observatory (OCO) ha rivelato come l’Ue abbia creato dei problemi addizionali per se stessa supportando le nuove autorità di Kiev, la cui corruzione potrebbe avere effetti negativi anche nei paesi europei. Secondo il rapporto l’Ucraina sarebbe stato il secondo fallimento della politica estera europea dopo la Yugoslavia, e gli oligarchi avrebbero utilizzato il conflitto nel Donbass per fare i propri interessi e accrescere il proprio controllo sulle risorse strategiche del Paese.

La Organized Crime Obesrvatory ha pubblicato sul proprio sito un interessante rapporto a fine aprile sul crimine organizzato e sulla corruzione in Ucraina, basandosi unicamente su statistiche e dati raccolti sul campo. Il nome del rapporto, che potete leggere al link qui sopra, è il seguente: “Ukraine and the EU: Overcoming criminal exploitation toward a modern democracy?”. Si tratta di una vera e propria ricerca condotta dal settembre del 2013 al gennaio del 2014 con la collaborazione importante dell’Osservatorio sulla Sicurezza dell’Università di Ginevra, in Svizzera, al Centro sul Terrorismo, il Crimine Transnazionale e la Corruzione di Fairfax, Usa, e l’Istituto di Governance di Basilea, in Svizzera. Secondo il rapporto in Ucraina ci sono state molte campagne contro la corruzione e il crimine organizzato, ma i risultati non sono mai stati sufficientemente elaborati alla luce di quello che è successo nel Paese nell’ultimo anno.

CONTINUA A LEGGERE