Si, ce la facciamo

littlehiroshima 300517il post del 30.05.2017
littlehirosima.livejournal.com

A Lugansk la situazione è diversa dalle zone vicino alla frontiera, dove ancora si svolgono delle azioni belliche. La vita nella capitale della repubblica brulica a ritmo pieno. Funzionano i mercati, si aprono dei sushi-bar e ristoranti. C’è questo enorme divario. Molte persone sono tornate indietro e c’è pure qualche lavoro, anche se non è un granché. Funzionano delle fabbriche – ad esempio, l’allevamento avicolo a Ptashnya. Ma gli stipendi nella regione sono bassi. E la vita è dura, particolarmente per le famiglie numerose, per le ragazze madri e per i pensionati che vivono da soli. Questo post è il rendiconto a proposito delle persone che abbiamo aiutato, grazie alla vostra assistenza, negli ultimi due mesi.

Meno male, abbiamo Zhenya e Lena, grazie ai quali l’aiuto è costante, quasi senza interruzioni. Grazie, ragazzi!

CONTINUA A LEGGERE