Russia-Ucraina: chi fa propaganda e chi la subisce?

di Giulietto Chiesa | da www.ilfattoquotidiano.it

giulietto-chiesa 620x410Risposta a un lettore che si firma “Senza Spirito” (Politecnico di Bari)

Caro Chiesa, non pensa che da un lato e dall’altro una minoranza di facinorosi stia facendo di tutto per esasperare i rapporti e polarizzarli su posizioni che, dopo un numero così alto di eventi negativi e violenze, saranno irrimediabilmente inconciliabili? Io adoro le visioni alternative degli eventi, fino a farla diventare la cifra stilistica del mio carattere, ma questo mi è sempre stato utile per coltivare la cultura del dubbio, ed aiutarmi a pormi domande. Quella che definiamo guerra mediatica è praticata da entrambi gli schieramenti, ma al solito, la parte “sovietica” ha la cattiva abitudine di non avere controparti interne, e di utilizzarla in modo ridicolo per avere un consenso apparente di massa, come in ogni regime che si rispetti.(…) Perché le violenze subite dagli oppositori all’est non vengono citate da chi come lei ed altri, appare apertamente schierato col governo russo? Il piacere di sentirla finalmente ispirato da salomonici giudizi, ridurrà ai miei occhi che la stimano ormai da decenni, il sospetto che sia un partigiano senza domande, o una sorta di volontario forzato, (….). Con sincero affetto. Grazie.

CONTINUA A LEGGERE