“In Ucraina c’è stata un’aggressione dell’Occidente alla Russia” Intervista a Giulietto Chiesa

da giuliettochiesa.globalist.it

giulietto-chiesa 620x410In Ucraina c’è stata un’aggressione dell’occidente alla Russia». Intervista a Giulietto Chiesa di Alessandro Bianchi con la preziosa collaborazione del Prof. Paolo Becchi.

La visita del presidente ucraino Yanukovich a Mosca è l’ultimo atto di una crisi che rischia di destabilizzare un paese strategicamente fondamentale. Come cambia ora la situazione?

Cambia completamente, vi è stata una svolta radicale. La Russia di Putin ha offerto al presidente ucraino un prestito da 15 miliardi di euro, per affrontare l’emergenza attuale, e la firma di un’intesa preliminare per diminuire il prezzo del gas a 280 dollari per mille metri cubi – circa 150-180 dollari in meno di quello che pagano gli altri paesi europei – per un risparmio complessivo di Kiev da due miliardi di dollari l’anno. Si tratta di un regalo immenso e vorrei che si misurasse la portata del gesto in modo appropriato, perché semplicemente non esiste un atto di questa portata nell’economia contemporanea. Può essere chiaramente spiegato solo come atto politico, di fratellanza, e capito a fondo solo se si comprende che Kiev è una componente essenziale della cultura e della storia russa. 


CONTINUA A LEGGERE