Fermiamo i guerrafondai dell’Euromajdan!

Dichiarazione del Comitato Antifascista dell’Ucraina | da www.kpu.ua

crimea-master675Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Non ci sono soldati russi in Ucraina!

Con l’aiuto dell’esercito e delle armi e la collaborazione degli Stati Uniti e di alcuni paesi europei, si vuole strangolare i cittadini che si sono auto-organizzati nella Repubblica Autonoma di Crimea, a Sebastopoli e nel Sud-Est dell’Ucraina.

Gli abitanti della Crimea, di Sebastopoli e del Sud-Est si sono sollevati contro la presa illegale del potere da parte di nazisti armati sotto mentite spoglie, che violano i diritti individuali delle persone, la loro storia e cultura, il loro diritto di parlare nella lingua madre.


Lo Stato ha l’obbligo di ascoltare i propri cittadini, non di umiliarli!

Ai guerrafondai di USA e UE diciamo: “No alla guerra!” “No alla fascistizzazione dell’Ucraina!”

I martiri di Babij Jar ( http://it.wikipedia.org/wiki/Babij_Jar) ammoniscono: “FERMATE IL FASCISMO!”

Comitato Antifascista dell’Ucraina