Castaldo (M5s): “No alle sanzioni alla Russia”

da Sputnik News

Arriva l’anno nuovo e con lui le sanzioni alla Russia. Il consiglio europeo proroga le misure restrittive nei confronti di Mosca per altri 6 mesi. L’Italia, nonostante i miliardi persi a causa delle controsanzioni, ci sta. Perché?

In realtà un attimo di dubbio c’è stato, sembrava che il governo volesse mettere in discussione il prolungamento automatico delle sanzioni, ma poi Renzi ha fatto marcia indietro. I numeri sulle perdite subite dall’Italia fanno rabbrividire, l’export del Made in Italy verso la Russia è diminuito del 27,5%, gli imprenditori disperati che operavano sul mercato russo non hanno voce in capitolo.

Danni economici, ma non solo, questi stupidi giochi da guerra fredda intaccano più in generale i rapporti tra Mosca e Europa. La Russia, partner fondamentale per la soluzione di crisi mondiali, vedi la Siria, viene puntualmente isolata dall’Occidente. Sputnik Italia ha raggiunto per una riflessione in merito Fabio Massimo Castaldo, portavoce del Movimento 5 stelle al Parlamento europeo.

CONTINUA A LEGGERE