Svolta storica in Brasile: il 10% del PIL sarà destinato alla scuola! La sinistra al governo si fa sentire.

da www.sinistra.ch

La presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha accolto favorevolmente il progetto di legge varato dal parlamento. Per i deputati del Partito dei Lavoratori (PT), del Partito Comunista (PCdoB), nonché per i rappresentanti del movimento studentesco, la conclusione della votazione alla Camera è stata un’importante vittoria per l’educazione brasiliana e il diritto allo studio. Una netta risposta anche a chi ha accusato il governo brasiliano di preferire spendere per i Mondiali di calcio e di non fare abbastanza negli altri ambiti, accusandolo anzi di aver tradito i lavoratori. In realtà la linea governativa, spiegata anche dal ministro dello sport, il marxista-leninista Aldo Rebelo, è proprio quella di permettere sia un grande evento internazionale sia di non retrocedere in nessun altro ambito prioritario per le fasce popolari in un paese in cui la sinistra ha ereditato forti disuguaglianze sociali.


CONTINUA A LEGGERE