Questo è il momento di stare con Lula

di Giusi Greta di Cristina
da lantidiplomatico.it

13 marzo 1979. In pieno regime dittatoriale, il sindacato dei metallurgici indice il primo sciopero generale dal 1964.

80.000 operai si danno appuntamento allo stadio di calcio di Vila Euclide, per ascoltare la voce del leader (eletto un anno prima con il 98% dei voti), Luís Inacio da Silva, detto Lula.

Da quel momento, questo nome cambierà le sorti del Paese.

Sappiamo, bene o male, tutti com’è andata: Lula creerà – assieme ad altri – il PT, diventerà (solo nel 2003, dopo ben quattro sconfitte) il primo Presidente Operaio della storia del Brasile, appronterà politiche economiche che faranno uscire dalla fame milioni e milioni di brasiliani, dando loro la possibilità di “mangiare almeno tre volte al giorno”, di avere un medico, un tetto, una scuola.

CONTINUA A LEGGERE