L’esperienza cinese e le Zone Economiche Speciali in Venezuela

di Basem Tajeldine | da www.rebelion.org

12 dic 2014 – Mentre ascoltavo il presidente Maduro che esponeva le sue riflessioni sulle ultime 28 Leggi Abilitanti [1] e, in modo particolare, quella che concerne la creazione di Zone Economiche Speciali (ZES), mi sono ricordato di un colloquio molto interessante che avevo avuto con il compagno José Antonio Egido su un suo libro scritto alcuni anni fa, il quale analizzava il modello economico della Repubblica Popolare cinese e definito dai suoi dirigenti come “socialismo di mercato”. Nella sua analisi il compagno Egido aveva reso evidente la teorizzazione di questo sistema sviluppato dal defunto leader comunista cinese, Chen Yun (1905-1995), condensandolo sotto l’espressione “l’uccello nella gabbia”. Secondo quanto sostenuto da Chen “la gabbia” rappresentava la pianificazione centralizzata delle ZES sotto la direzione del Partito Comunista cinese (PCC), ma “l’uccello” (l’economia capitalista”) doveva stare all’interno di quest’area. Esso era libero di poter volare come voleva, ma solo all’interno del perimetro della gabbia. Quella dichiarazione di Chen Yun servì da titolo per il libro del compagno Egido.

CONTINUA A LEGGERE