Farmatodo e il golpe economico

da albainformazione.com | fonte Albaciudad.org

L’arresto e il perseguimento penale dei direttori della catena Farmatodo, principale distributore attivo nella vendita di farmaci e prodotti da bagno nel paese, ha dimostrato l’impegno del governo e delle istituzioni nell’affrontare l’offensiva condotta dalla borghesia commerciale-importadora contro il popolo venezuelano.

Questi sono alcuni punti chiave per comprendere i fatti:

1. Farmatodo conta oltre 166 negozi, più di cinquemila lavoratori e un centro di distribuzione nazionale (CENDIS) ubicato nella Valles del Tuy, la cui capacità operativa è stata triplicata nell’aprile del 2013, grazie a un investimento di 17 miliardi di bolivares.

2. La farmacia Lara, fondata in quel di Barquisimeto nel 1918, è all’origine dell’organizzazione Farmatodo. Il suo proprietario era Rafael Zubillaga, nonno dell’attuale leader della società, Teodoro Rafael Zubillaga. Si tratta di un gruppo familiare della borghesia regionale riuscita ad espandersi, avendo una grande influenza politica, sociale e istituzionale.

CONTINUA A LEGGERE