Elezioni Venezuela: non ha vinto la democrazia

da www.radiocittafujiko.it

Un voto “storico” riconsegna il Parlamento del paese alle opposizioni 17 anni dopo l’ascesa del chavismo.

Oltre 100 i seggi conquistati dal MUD, poco meno della metà, invece, verranno occupati dal PSUV. Un voto “storico” riconsegna il Parlamento del paese alle opposizioni 17 anni dopo l’ascesa del chavismo. 

I risultati rilasciati dal Consiglio Elettorale Nazionale (CNE) anche se ancora incompleti devono essere comunque considerati “irreversibili”. Nella mattinata di oggi, Tibisay Lucena, presidente del CNE, congratulandosi con il popolo venezuelano per la sua “impressionante dimostrazione di civiltà” (si è recato alle urne il 74% degli aventi diritto), ha annunciato che la Mesa de Unidad Democratica (MUD) ha vinto le elezioni parlamentari. Il Partito Socialista al governo ha conquistato 46 seggi, ha precisato la Lucena, mentre il MUD ha raggiunto quota 99. Restano in ballo 22 seggi, di cui 3 sono riservati alle popolazioni indigene.

CONTINUA A LEGGERE