Dichiarazione della delegazione del World Peace Council in Venezuela in occasione della partecipazione come osservatori internazionali alle elezioni parlamentari venezuelane

venezuela rtx1wqu6da http://www.wpc-in.org

Traduzione a cura del Comitato Contro La Guerra Milano

6 dicembre 2020
 – Su invito del Consiglio Nazionale Elettorale del Venezuela (CNE), una delegazione del Consiglio Mondiale per la Pace (World Peace Council – WPC) ha visitato il Paese e ha partecipato come osservatore internazionale alle Elezioni Parlamentari del 6 dicembre 2020. È stata un’opportunità stimolante per noi, testimoni di una delle elezioni più democratiche e libere del mondo.


Dopo ripetuti tentativi di colpo di Stato, sabotaggi, trame e un blocco disumano da parte delle nazioni imperialiste degli Stati Uniti, dell’Unione Europea e dei loro alleati reazionari in America Latina (Gruppo di Lima), volti a delegittimare e rovesciare la Rivoluzione Bolivariana e il governo del Venezuela nella terra natale di Simon Bolivar, il popolo rivoluzionario venezuelano ha dimostrato, ancora una volta, di difendere  con fermezza il diritto di decidere autonomamente sulle proprie questioni interne, nonostante tutte le pressioni imperialistiche, antidemocratiche e disumane e le interferenze esterne.

Il 6 dicembre, la nostra delegazione ha potuto osservare il processo di voto in molti seggi elettorali di Caracas. Ciò a cui abbiamo assistito in ognuno di questi centri sono state lunghe file di persone molto entusiaste che aspettavano con impazienza di votare e uno staff elettorale estremamente scrupoloso e disponibile, che ha fatto di tutto per aiutare i cittadini a esprimere il proprio voto nel modo più efficiente e trasparente, adottando in ogni momento tutte le misure precauzionali per proteggere la salute degli elettori dal virus COVID-19. Questa elezione è stata una chiara manifestazione della partecipazione di massa e di diversità delle parti coinvolte. È stato un vero rifiuto di tutti i falsi proclami, in particolare fatti dal governo degli Stati Uniti, sulla “dittatura presidenziale” e sulla “mancanza di democrazia” in Venezuela.

Lasciamo questa terra di Simón Bolivar e il suo popolo del tutto fiduciosi del fatto che i venezuelani, con il sostegno e la solidarietà di tutte le forze antimperialiste e amanti della pace ovunque nel mondo, saranno in grado di continuare e rafforzare la lotta contro le politiche dell’imperialismo e dell’oligarchia locale, in modo che il popolo sia il legittimo padrone e titolare del proprio benessere e destino.

Ancora una volta, esprimiamo la nostra profonda solidarietà internazionalista all’eroico popolo del Venezuela e alle loro organizzazioni di massa, ringraziando l’Istituto Simón Bolivar (ISB) ed il Comitato per la Solidarietà Internazionale e la Lotta per la Pace-COSI, membro del WPC, per la loro calorosa ospitalità.

I membri della delegazione del World Peace Council:

— Bahman Azad, U.S. Peace Council, USA

— Monisha Rios, U.S. Peace Council, Puerto Rico

— Chris Matlhako, South African Peace Initiative

— Luis Cisneros, Movement for Peace and Development of Mexico

— David Denny, Caribbean Movement for Peace and Integration, Barbados

— Marcello Gentile, Comitato Contro La Guerra Milano, Italy