In mezzo alla pandemia, promuovere la cooperazione e la diplomazia tra i popoli

E-mail Stampa PDF

coronavirus xidi José Reinaldo Carvalho *

da https://cebrapaz.org.br

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

La pandemia di coronavirus ha evidenziato una intensa lotta geopolitica, che segnerà la vita politica internazionale d’ora in poi.

L'antagonismo tra gli approcci e le azioni degli Stati Uniti e della Cina di fronte alla pandemia sta rivelando che questa lotta permea tutte le relazioni internazionali. Come prevedibile, si formano allineamenti attorno alle due posizioni, con il risultato di creare campi di forza opposti, anche quando non esistono ancora alleanze formalmente create. La Cina sta avanzando sempre di più con la sua lotta intelligente e abile per costruire una comunità di futuro condiviso per l'umanità e per promuovere la diplomazia della fraternità, il beneficio reciproco, la cooperazione globale e l'inclusione.

Leggi tutto...

La propaganda nazista di Trump sul Covid-19 - I Parte

E-mail Stampa PDF

trump usa iwantyoudi George Koo

da https://asiatimes.com

Parte 1: Il "ministro della propaganda" dell'amministrazione, Mike Pompeo, ha un bravo corpo di aiutanti anti-Cina

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

"Ripetete una bugia molte volte e diventerà la verità" era una legge di propaganda attribuita al nazista Joseph Goebbels. Egli fu ministro della propaganda di Adolf Hitler dal 1933 alla fine della Seconda guerra mondiale. Che Goebbels l'abbia detto o meno non ha più importanza. È stato attribuito a lui così tante volte e per così tanto tempo da diventare vero.

Leggi tutto...

Le Fake news russofobe di Repubblica: "Putin segregato nella sua dacia"

E-mail Stampa PDF

Putinda https://www.lantidiplomatico.it

la Redazione

Dobbiamo ricrederci. Avevamo pensato e scritto che peggiorare il livello di “informazione” che il quotidiano Repubblica offriva ai suoi lettori fosse impossibile. Ci sbagliavamo.  Il nuovo corso Fiat-Molinari sta varcando, ogni giorno di più, confini che pensavamo inesplorabili.

In un articolo pubblicato oggi dal titolo “Dalla "disinformatsija" alle fake news, il metodo Cremlino non tramonta mai”, l’ex presidente della Rai e attuale direttore del museo dedicato alla Juventus, l’aziendalista Paolo Garimberti inizia così - lo riportiamo per intero l’incipit perché molto significativo : “ Domenica 19 aprile, giorno della Pasqua ortodossa, Vladimir Putin, seduto davanti al caminetto della sua lussuosa dacia fuori Mosca, rivolse un messaggio televisivo al Paese in prolungata "vacanza" (lockdown non è parola gradita nel linguaggio ufficiale): "La situazione è totalmente sotto controllo", disse con tono rassicurante. Tre settimane e due giorni dopo quel messaggio la Russia è diventata il secondo Paese al mondo per numero di contagi”.

Leggi tutto...

"La Georgia dovrebbe tornare sulla via dello sviluppo socialista"

E-mail Stampa PDF

Georgiadi Muhammed Shabeer

da https://peoplesdispatch.org

Temur Pipia, leader del Partito comunista unificato della Georgia, parla del procedimento giudiziario contro di lui, della campagna contro la sinistra nel paese e delle sfide davanti ai comunisti

Verso la fine di marzo, Temur Pipia, leader del Partito comunista unificato della Georgia, è stato arrestato dalla polizia georgiana mentre tornava dalla Russia. Le autorità statali hanno avviato un procedimento contro di lui, invocando la Carta delle Libertà del 2011. Peoples Dispatch ha parlato con Temur Pipia riguardo alla persecuzione dei comunisti da parte dello Stato georgiano.

Leggi tutto...

Dichiarazione congiunta sulla sparatoria all'ambasciata cubana a Washington DC USA

E-mail Stampa PDF

cuba bandiera palazzoTraduzione di Lorenzo Battisti (Dip. Internazionale Pci)

Alle due del mattino di giovedì 30 aprile c'è stato un violento attacco all'Ambasciata Cubana a Washington DC. Secondo i primi rapporti di fonti cubane e della polizia municipale di Washington, un individuo si è recato all'Ambasciata, che si trova nel quadrante nord-ovest della capitale degli Stati Uniti, e ha aperto il fuoco sull'edificio con una potente arma d'assalto di tipo militare con un caricatore ad alta capacità. I vicini, svegliati dagli spari, hanno chiamato la polizia che ha arrestato un sospetto, poi identificato dalla stampa come Alexander Alazo di Aubrey, Texas, una città a nord di Dallas Texas. 

Leggi tutto...

Veltroni colpisce ancora. Ovvero l’ignoranza della storia genera mostri

E-mail Stampa PDF

famiglia cervidi Angelo d’Orsi

da http://temi.repubblica.it

Allora, il fatto è noto, almeno in cerchie dell’antifascismo. In un programma televisivo (“Le Parole”), il conduttore, Massimo Gramellini, giornalista, divenuto poi narratore di successo e anche intrattenitore del piccolo schermo, in occasione del 75esimo del XXV Aprile, non trova di meglio che intervistare Walter Veltroni. A cui dopo l’introduzione di rito (perché è così difficile per una parte del Paese accettare l’idea che la data della Liberazione costituisca una ricorrenza condivisa, un punto fermo nella identità nazionale della Repubblica) pone la domanda, ossia se non sembri all’illustre ospite (in collegamento…) che quella festa sia importante e che ogni cittadino di questa nazione dovrebbe sottoscriverla, senza polemiche fuori luogo. Ebbene l’intervistato annuisce gravemente, come se stesse facendo una importante concessione all’intervistatore. E ammette, che sì, il 25 aprile 1945 va ricordato e festeggiato, dal popolo italiano, non dimenticando però “la tragedia delle foibe”, su cui come per il 25 aprile non c’è il necessario unanime consenso. 

Leggi tutto...

Trump fa le prove dell’invasione del Venezuela

E-mail Stampa PDF

usa venezuela ziosamdi Atilio Borón

da https://www.alainet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

La frustrata incursione di un gruppo di mercenari che ha cercato di sbarcare sulle rive di Macuto, nello stato di La Guaira, è l'ennesima prova che gli Stati Uniti sono uno "stato canaglia"; vale a dire un paese che viola sistematicamente la legalità internazionale e in tal modo mette in pericolo la pace nel mondo.

Il tentativo del 3 maggio scorso conferma che la Casa Bianca persiste nel suo atteggiamento criminale di mantenere il blocco e di cercare in ogni modo di rovesciare i governi di Cuba, Venezuela e Nicaragua. E insiste in questo atteggiamento nel mezzo del disastro che la pandemia sta causando nel suo paese (69.000 morti e oltre 30 milioni di disoccupati). Per nulla turbato dal caos, Trump ha il tempo di ordinare a una banda di mercenari di mettere in atto la loro criminale invasione, come annunciato ufficialmente dal brigante di New York. L'obiettivo di questo primo attacco è stato quello di testare la capacità di risposta delle FANB (Forze Armate Nazionali Bolivariane), la loro coesione contro gli invasori e la loro eventuale vulnerabilità di fronte alla tentazione che la taglia milionaria offerta da Washington suscita tra i criminali di ogni sorta.

Leggi tutto...

Arriva la terza grande depressione

E-mail Stampa PDF

crisi 1929pubblichiamo un'analisi di Ben Reynolds sulle conseguenze delle crisi che stiamo attraversando. La consideriamo un utile contributo alla discussione

di Ben Reynolds

da https://www.chinausfocus.com

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

La pandemia ha innescato una crisi economica globale di proporzioni epiche. Le misure necessarie per rallentare la diffusione del virus hanno provocato una disfatta sul mercato azionario, il crollo del commercio globale, la rottura delle filiere delle forniture e hanno spinto i sistemi finanziari sull'orlo del fallimento. Questo vortice è stato drammaticamente toccato con la pandemia, ma in definitiva deriva dalla crescente fragilità del sistema globale e dalla sua incapacità di superare gli ostacoli evidenziati dalla crisi del 2008. Il capitalismo affronta ora la sua terza crisi di sistema in due secoli, con le ricadute economiche che fecero seguito alle grandi depressioni del 1873 e del 1929. Come nel caso di quei grandi sconvolgimenti, questa crisi richiede una profonda ristrutturazione dell'ordine economico globale. 

Leggi tutto...

Il Partito Comunista di Spagna appoggia la decisione del Congresso Boliviano di convocare le elezioni

E-mail Stampa PDF

bolivia colpodistatomoralesda http://www.solidnet.org

Traduzione di Marx21.it

L'Assemblea Legislativa Plurinazionale della Bolivia ha promulgato la Legge di Rinvio delle elezioni generali del 2020, che stabilisce un termine massimo di 90 giorni per celebrare le elezioni nel paese sudamericano. E’ stata la presidente del Congresso Boliviano, Eva Copa, che, utilizzando i suoi poteri, ha decretato la norma.

L'autoproclamata presidente Áñez ha respinto il disegno di legge e lo ha trasmesso al Parlamento dove infine è stato approvato dai senatori del Movimento per il Socialismo (MAS) che sono la maggioranza nell'Assemblea legislativa.

Dopo il colpo di Stato contro l'ex presidente Morales, il governo di fatto di Jeannie Áñez aveva fissato la data del nuovo processo elettorale per il 3 maggio, ma alla fine le elezioni non si sono mai tenute a causa della crisi sanitaria globale causata dal Pandemia di COVID-19.

Leggi tutto...

Dichiarazione congiunta dei partiti comunisti e dei lavoratori nel "75°. Anniversario della vittoria sul nazifascismo. In nome della libertà, della pace e della verità - Contro il fascismo e la guerra"

E-mail Stampa PDF

9maggio2015da http://www.solidnet.org

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

In nome della libertà, della pace e della verità

Contro il fascismo e la guerra

La vittoria sul nazifascismo nella seconda guerra mondiale è un grande evento della Storia, la cui memoria deve essere conservata e difesa di fronte ai ripetuti tentativi di falsificazione storica volti a farci dimenticare il ruolo decisivo svolto dall'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, dai comunisti e dagli antifascisti di tutto il mondo. 

Leggi tutto...

9 maggio 1945, il sacrificio di milioni di soldati sovietici ha salvato l'umanità

E-mail Stampa PDF

sovietici berlinopubblichiamo l'ultimo appuntamento dell'AntiDiplomatico con il lavoro editoriale di Fabrizio Poggi: "Contro la Falsificazione della storia ieri e oggi"

da https://www.lantidiplomatico.it

Il 9 maggio 2020 è il 75° anniversario della vittoria dei popoli dell'Unione Sovietica nella guerra contro la Germania nazista. Alla vigilia, L'Antidiplomatico presenta l'ultimo appuntamento con il lavoro editoriale di Fabrizio Poggi "Contro la falsificazione della storia ieri e oggi". Questa settimana, insieme a un testo sul contributo di sangue dato dai soldati dell'Armata Rossa per la liberazione dei paesi europei dal nazismo; alle vicende belliche sovietico-giapponesi del 1939 in Estremo oriente; all'autentico significato del Patto di non aggressione sovietico-tedesco del 23 agosto 1939; viene presentato il saggio di Igor Šiškin “Il trionfo della diplomazia di Stalin”. L'autore non si sofferma su aspetti specifici delle relazioni mondiali prebelliche, ma analizza i presupposti della guerra nel quadro delle contraddizioni interimperialistiche generali, mostrando come gli anglosassoni avessero preparato la Germania alla sua marcia verso oriente, come la politica anglo-francese intendesse utilizzare la Germania nazista per risolvere la questione che, dal 1917, terrorizzava il mondo liberale: l'esistenza dello Stato sovietico. Con l'analisi qui presentata, Šiškin dimostra come il patto Molotov-Ribbentrop avesse costituito una vittoria strategica dell'Unione Sovietica.

Leggi tutto...

“L’ esercito in camice bianco” di Cina e Cuba in Africa

E-mail Stampa PDF

bambini cina bandierinedi Carlos Lopes Pereira

Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

30 aprile 2020

da http://www.avante.pt

Traduzione di Marx21.it 

Numeri preoccupanti crescono giorno dopo giorno.

La pandemia di COVID-19 continua ad espandersi in tutto il mondo, con circa tre milioni di casi confermati in 183 paesi, secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Nel mezzo della crisi sanitaria, continuano gli sforzi della comunità scientifica per trovare un vaccino.

Leggi tutto...

In memoria di Luis Sepúlveda

E-mail Stampa PDF

Sepulvedariceviamo con richiesta di pubblicazione

di Elia Pupil

da https://revolucionvoxpopuli

La memoria è la pietra angolare che sostiene tutta la mia architettura di uomo e scrittore. La nostalgia non so cosa sia, però a volte la sento, e mi piace provarla, per ciò che è stato e per i propositi che hanno avuto la possibilità di diventare realtà.

Luis Sepúlveda

Il rumore del nastro magnetico è sempre tanto strano quanto caro. Riporta a vent’anni fa: tempi, persone e luoghi che mai più torneranno, per i quali solo il rumore discontinuo e meccanico del rewind testimonia i loro segni nelle memorie di ognuno.

Leggi tutto...

La Rivoluzione d'aprile è eredità del popolo e patrimonio del futuro

E-mail Stampa PDF

lisbona 29settembre cgtpDiscorso di Jeronimo Sousa, Segr. del PCP alla Camera portoghese

Traduzione e introduzione di Lorenzo Battisti (Dip. Internazionale Pci)

da http://www.pcp.pt

Il 25 Aprile è il giorno della Liberazione per l’Italia. Lo stesso giorno, nel 1974, il Portogallo si liberò della dittatura di Caetano, successore di Salazar. Una rivoluzione che ruppe decenni di regime fascista che aveva impoverito e costretto alla fame la gran parte della popolazione, oltre allo sfruttamento dell’impero coloniale di cui il Portogallo ancora disponeva. Un regime, quello portoghese, tranquillamente accettato nella Nato, di cui faceva parte insieme alle altre democrazie occidentali. Dovremmo ricordarci di questo quando questa organizzazione si fa paladina della democrazia e della libertà, tanto da volerla imporre con bombe umanitarie a popoli che non accettano i nostri diktat. Non va dimenticato proprio l’esercito, una parte di questo, giocò un ruolo fondamentale nella liberazione del Portogallo. Il Movimento delle forze Armate era composto da tanti giovani, proveniente dagli strati popolari, costretti a fare la guerra nelle colonie contro popolazioni che non riconoscevano come ostili, testimoni di brutalità indicibili verso queste, e inorriditi e stanchi di un regime che condannava alla fame tanto i portoghesi che i popoli colonizzati. Questo è stato possibile perché c’è stato un partito che durante tutti gli anni della dittatura non ha mai smesso di lottare e di organizzare la Resistenza, pagando un prezzo umano enorme, con i propri militanti condannati alla galera o alla morte: questo partito è il Partito Comunista Portoghese.

Leggi tutto...

Destra e sinistra

E-mail Stampa PDF

marx sculturariceviamo e pubblichiamo

di Eros Barone

Destra e sinistra esistono anche nel deserto.

Mao Tse-tung

1. Teoria marxiana e marxismo sono inscindibili

Quando si affronta l’esame e la discussione di un pensiero complesso come quello di Marx, è innanzitutto opportuno definire preliminarmente che cosa sia il marxismo (= pensiero di Marx + scuola marxista), sia per non confondere i molteplici livelli teorici in cui esso si articola sia per comprendere quale sia l’interconnessione che fa di esso un “lucido blocco d’acciaio” (Lenin). Per quanto mi riguarda, ritengo che, dal punto di vista metodologico, prasseologico e storico, essendo il marxismo “una guida per l’azione” e non solo un metodo di analisi o un criterio di interpretazione, la storia del marxismo (e quindi delle sue applicazioni alla realtà del XIX e del XX secolo) non sia un filtro sporco da depurare con dosi massicce di una marxologia accademicamente evasiva e politicamente innocua. La storia del marxismo è invece consustanziale, esattamente come la dialettica ‘pratica-teoria-pratica’, alla dottrina di Marx, da cui è inscindibile. 

Leggi tutto...

Trump sceglie la via dello scontro con la Cina. Ecco cosa succederà ora

E-mail Stampa PDF

xi trumpdi Kartana

da https://www.lantidiplomatico.it

Scontro durissimo questa notte tra Trump, Biden e i cinesi, con gli americani convinti che il virus sia nato nel laboratorio di Wuhan.

Lo scontro, che proseguirà nei prossimi mesi e anni e sarà ancora duro, avrà le seguenti conseguenze. La Cina baserà sempre più la sua economia sulla domanda interna, abbassando il già minino apporto, 17%, delle esportazioni sul Pil. Già ora ha destinato 384 miliardi di dollari a investimenti pubblici in tecnologia e si libererà della tecnologia americana definitivamente.

Leggi tutto...

La linea del fronte

E-mail Stampa PDF

renziRiceviamo con richiesta di pubblicazione

di Centro Promotore per un Fronte Politico Costituzionale

da http://www.aginform.org

Come organizzare la lotta contro la destra e i liberisti nel periodo del coronavirus e della crisi economica

Sulla questione della lotta al virus e alle sue conseguenze economico-sociali si sta conducendo nel nostro paese una grande battaglia tra le forze in campo. Da una parte la destra politica e l'ampio ventaglio dei liberisti diversamente collocati e dall'altro coloro che tendono a garantire la salute dei cittadini e ad esigere provvedimenti economici a favore dei lavoratori e dei cittadini colpiti dalla crisi.

Leggi tutto...

Il silenzio degli “atlantisti” e degli “europeisti” copre la nostalgia del fascismo e le più sfacciate violazioni dei diritti umani nelle repubbliche baltiche

E-mail Stampa PDF

lettonia nazistidi Mauro Gemma per Marx21.it

Mentre (giustamente) gran parte dell’apparato mediatico e politico italiano esprime la sua indignazione per le misure di stampo autoritario e liberticida varate dal governo ungherese di Orban, il silenzio più assordante continua a circondare quanto sta avvenendo nelle repubbliche baltiche (Lituania, Lettonia ed Estonia), in ragione della loro assoluta fedeltà alle direttive di carattere economico e sociale imposte dall’Unione Europea e dello zelo che manifestano nel rispettare le imposizioni degli USA e della NATO, nella loro azione di progressivo accerchiamento della Russia: ospitando basi militari straniere; aumentando le spese per la difesa e obbedendo rigorosamente alle richieste statunitensi di incremento dei contributi all’Alleanza Atlantica a detrimento delle condizioni di vita dei loro popoli; e ospitando imponenti e provocatorie esercitazioni militari, a cui partecipano anche le forze armate del nostro paese.

Leggi tutto...

La libertà di informazione non è mai stata più in pericolo

E-mail Stampa PDF

Censorship 1da https://www.lantidiplomatico.it

Il 3 di maggio è la data in cui ricorre la Giornata mondiale della libertà di stampa, proclamata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1993.

Come tutti i giorni, anche nel celebrare questa giornata, la stampa italiana si è dedicata ad autocensurarsi per non spiegare le fake news diffuse in passato e si è dimenticata delle migliaia di precari che “dopo 17 anni di professione” devono sopravvivere con 5 mila euro l’anno.

Leggi tutto...

Come la Cina ha spezzato la catena del contagio

E-mail Stampa PDF

china flag wall ss 1920di Vijay Prashad - Du Xiaojun - Weiyan Zhu (Indipendent Media Institute) – Giacomo Marchetti

da https://contropiano.org

Pubblichiamo la traduzione della meticolosa descrizione scritta a “sei mani” su come la Cina sia riuscita a sconfiggere vittoriosamente la “prima ondata” dal contagio del coronavirus. Questo articolo è apparso sul prestigioso 
Indipendent Media Institute il 15 aprile ed è stato ripreso dalla testata digitale della storica rivista della sinistra radicale nord-americana Monthly Review On Line il 19 aprile.

Avevamo precedentemente pubblicato un racconto-intervista di ciò che è stata l’esperienza della quarantena nella città di Wuhan, nella provincia di Hubei, ed un altro resoconto del corrispondente del “The Washington Post” a Pechino.

Leggi tutto...

Pagina 3 di 289