Offensiva internazionale del governo venezuelano contro le ingerenze imperialiste

da prensapcv.wordpress.com | Traduzione di Marx21.it

Il sostegno del Partito Comunista del Venezuela

L’Ufficio Politico del Partito Comunista del Venezuela (PCV) sostiene gli sforzi del governo nazionale nella sua offensiva internazionale contro l’ingerenza imperialista e per il diritto sovrano del popolo venezuelano a percorrere una propria strada di liberazione.

“Abbiamo un’opinione positiva dell’offensiva che sta promuovendo il governo venezuelano a livello internazionale. Uno scenario in cui è stata scatenata la controffensiva imperialista contro il nostro popolo e contro la nostra patria”, ha dichiarato Carlos Aquino, dell’Ufficio Politico del PCV.

“Le iniziative che sta attuando il governo degli Stati Uniti, sono iniziative contro il processo bolivariano venezuelano e contro il popolo”.

I comunisti ribadiscono l’importanza che ha questa offensiva internazionale del governo venezuelano, allo scopo di smascherare i piani di destabilizzazione dell’imperialismo e rendere possibile la solidarietà degli organismi internazionali, di governi e popoli del mondo.

“E’ fondamentale che nelle istanze internazionali si dica la verità su ciò che sta accadendo in Venezuela a causa del ruolo che stanno giocando il governo nordamericano e i settori filo-yankee del paese”, ha affermato Aquino.

“Come Partito Comunista del Venezuela, abbiamo sviluppato questa offensiva nell’ambito dei partiti comunisti e operai del mondo, ricevendo la solidarietà incondizionata del movimento comunista internazionale”.

“Questo livello di coesione, nel sostegno internazionale a difesa della nostra patria, cercheremo per parte nostra di incrementarlo e, per questo, ci paiono significati anche gli sforzi intrapresi dal nostro governo”.

I comunisti riaffermano il loro impegno nella difesa dell’autodeterminazione del popolo venezuelano, “per consolidare il nostro percorso di sviluppo senza ingerenze da parte di nessuna potenza straniera, e saremo noi stessi, le e i venezuelani, a determinare il nostro percorso e a risolvere le differenze che possono manifestarsi tra noi”, ha concluso Carlo Aquino.

{youtube}v9Wiew5Ss_c{/youtube}