I comunisti del Venezuela condannano le nuove dichiarazioni aggressive di Obama

Dichiarazione del Partito Comunista del Venezuela
da prensapcv.wordpress.com | Traduzione di Marx21.it

pcv 0315Il Partito Comunista del Venezuela di fronte alla nuova aggressione imperialista del governo USA

L’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista del Venezuela, riunito il 9 marzo 2015, ha esaminato il contenuto delle ultime dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti di America che, agendo come portavoce delle multinazionali, come portavoce dell’imperialismo nordamericano ed europeo, definisce il Venezuela come una “minaccia inusuale e straordinaria alla sicurezza nazionale e alla politica estera degli Stati Uniti di America”.

Di fronte all’accaduto, il Partito Comunista del Venezuela, ritiene che tale dichiarazione rappresenti una risposta piena di superbia, aggressiva, bellicista, militarista e provocatoria dell’imperialismo in difesa dei suoi lacchè interni, alle misure che in difesa della sovranità e dell’integrità della Patria ha adottato il governo bolivariano, presieduto dal compatriota Nicolas Maduro.

Pensiamo che questa dichiarazione e questo ordine esecutivo presidenziale di Barack Obama rappresenti la reazione dell’imperialismo alla sconfitta che stanno subendo i suoi lacchè interni in conseguenza delle decisioni che il governo bolivariano, che il popolo venezuelano, che i lavoratori e le lavoratrici della città e della campagna, che la Classe Operaia della patria di Bolivar hanno assunto nei confronti delle forze della reazione, delle forze della destra e ultradestra fascista, che rappresentano gli interessi dell’imperialismo nordamericano ed europeo nel nostro paese.

Il Partito Comunista del Venezuela respinge e condanna questa dichiarazione aggressiva, interventista e che viola tutte le norme del Diritto Internazionale, che assume il significato di un’aggressione diretta alla sovranità, all’autodeterminazione e all’indipendenza del popolo del Venezuela.

Il PCV chiama il Movimento Mondiale per la Pace, il movimento popolare e rivoluzionario mondiale, i Partiti Comunisti e Operai di tutto il mondo a rafforzare e ampliare la solidarietà attiva con il popolo, con la Classe Operaia, con la classe lavoratrice venezuelana della città e della campagna, di fronte all’aggressiva iniziativa interventista dell’imperialismo nordamericano.

Il Partito Comunista del Venezuela, davanti alle minacce imperialiste, davanti all’aggressione dell’imperialismo nordamericano, invita il popolo venezuelano, il popolo di Bolivar, alla più ampia unità patriottica e popolare, ad approfondire l’unità civico-militare per sconfiggere qualsiasi tipo di iniziativa dell’imperialismo contro il nostro popolo.

Il Partito Comunista del Venezuela esorta tutti i paesi latinoamericani, i loro governi, le istanze di cui fanno parte i governi latinoamericani e dei Caraibi, ad adottare immediatamente misure dirette ad impedire che la mossa aggressiva e bellicosa, che l’iniziativa imperialista possano trasformarsi in atti di violenza superiori a quelli finora realizzati contro il nostro popolo, su mandato dell’imperialismo nordamericano ed europeo.

Il Partito Comunista del Venezuela invita il nostro popolo la sua Classe Operaia, la sua classe lavoratrice della città e della campagna a continuare a lottare, a continuare a vincere.

La Patria non si vende, la Patria si difende!

{youtube}k48NiOkPHhw{/youtube}