“Cominciadesso”, appello per l’unità dei comunisti

da www.liberazione.it

Si è svolta in un clima appassionato e partecipativo l’assemblea nazionale di Cominciadesso. L’appello lanciato da un gruppo di giovani comunisti del Prc e della Fgci è stato raccolto da una nutrita schiera di compagni e compagne, giovani e meno giovani, che sono venuti a Roma il 28, riempiendo una sala Esquilino con i posti a sedere tutti occupati, per discutere del futuro dei comunisti e della sinistra.

Una prima iniziativa si era svolta a maggio ai Magazzini popolari di Casalbertone e analoghe iniziative si sono organizzate in diverse città. L’assemblea presieduta da due giovani compagne, Manuela Grano e Sara Milazzo è stata introdotta da Gianni Fresu, che ha aperto i lavori inquadrando il dibattito in una cornice europea in cui il PSE e il PPE governano il processo di ristrutturazione capitalista in alleanza e le forze comuniste e della sinistra rappresentano un opposizione credibile e in notevole crescita ai diktat della troika.


CONTINUA A LEGGERE