Intervista a Cesare Procaccini

Intervista a cura di Agrippino Castania
da theuniversalworld.com

Il Partito Comunista d’Italia marcia per salvare il mondo del lavoro

Gli ultimi anni nel nostro Paese si è verificato un disastroso abbattimento del diritto dei lavoratori, portando la stessa Italia ad affrontare una crisi infinita. Il Pdci ha voluto fondare un nuovo partito politico che riunirà tutti i grandi soggetti della vera sinistra italiana, infatti nel nuovo Partito Comunista d’Italia vi è la volontà di guidare un largo fronte, per tutelare il martoriato campo del lavoro. La libertà degli uomini è messa in pericolo dallo sconfinato sistema economico. Senza questo diritto si rischia di cadere nel macabro tunnel del non ritorno.

La sinistra ha più volte evidenziato grandissime spaccature all’interno dei suoi movimenti. Tutto questo è ingiustificato visto il loro comune obiettivo, cioè salvare la giustizia sociale. L’operaio non è solo colui che contribuisce con la forza delle proprie braccia alla nascita di opere, egli è il solo essere umano capace di attraversare fatica e inventiva, binomio perfetto per un comunismo ancora presente. I tempi cambiano, le società si modificano, ma il comunismo rimane presente in ogni anima umana. Le speranze di un mondo migliore devono attraversare qualsiasi scetticismo, perchè quest’ultimo distrugge sogni e forze. Tutti i partiti della sinistra italiana sono ben accolti dentro tale progetto.

CONTINUA A LEGGERE