Giovani Comunisti a sostegno della carovana antifascista nel Donbass organizzata dalla Banda Bassotti

Siamo Giovani Comunisti di diverse federazioni e circoli che hanno deciso di accogliere l’appello lanciato dal gruppo musicale Banda Bassotti per la carovana antifascista nel Donbass.

Riteniamo prezioso l’impegno profuso dalla Banda Bassotti per far conoscere, attraverso concerti e social network, quanto sta accadendo in Ucraina all’indomani del golpe che ha portato al potere un governo apertamente filo-nazista, col beneplacito di Unione Europea e USA. Un lavoro d’informazione importante, che deve essere d’esempio e guida per quelle parti della sinistra che sempre più si lasciano condizionare acriticamente o intimorire dal pensiero dominante.

L’idea della carovana antifascista nel Donbass non può non ricordarci le migliori tradizioni del movimento comunista, quelle della solidarietà internazionale. Un atto di coraggio e di denuncia contro l’imperialismo atlantico.

Per queste ragioni abbiamo deciso di sostenere economicamente questa iniziativa, attraverso una raccolta fondi sui territori in cui militano i nostri compagni.

Vogliamo chiudere questo nostro comunicato ricordando un giovane compagno tragicamente scomparso in quella maledetta e infame strage fascista avvenuta ad Odessa il 2 Maggio: Vadim Papura. Giovane e comunista come noi, e come noi figlio della stessa rabbia.

Primi firmatari:

Giovani Comunisti delle federazioni di Milano, Bologna, Monza e Brianza, Lecco, Parma, Grosseto