Convention della Fgci sulla “Questione Meridionale”

da www.tribunodelpopolo.it

Nei giorni 14 e 15 dicembre le compagne e i compagni delle federazioni centro-meridionali della Fgci si sono riunite a Lecce in un incontro sulla questione meridionale, sui giovani e sull’università.

Gli interventi dei compagni e il dibattito sviluppato nel primo giorno della Convention, cui hanno partecipato anche il condirettore della rivista Marx XXI e il Responsabile Mezzogiorno del Partito (Pdci), hanno evidenziato come gli sviluppi economici e politici che si sono succeduti negli ultimi trent’anni non hanno eliminato né superato la questione meridionale che resta uno dei nodi insoluti della società italiana. La crescente sofferenza del Paese trae origine dalla contraddizione territoriale Nord-Sud che rappresenta un carattere nativo del capitalismo italiano. La questione meridionale si intreccia poi con la questione giovanile, dal momento che ad emigrare sono laureati e diplomati – le intelligenze, le forze che potrebbero essere impegnate in un progetto di rilancio del presente del nostro Paese – ponendo una seria ipoteca sullo sviluppo del Mezzogiorno italiano.


CONTINUA A LEGGERE