Frenare i piani bellici degli USA, unire i popoli di Russia, Siria e Turchia, valorizzare la neutralità svizzera!

svizzerada partitocomunista.ch

Risoluzione della Direzione del Partito Comunista a seguito dell’abbattimento del jet russo da parte della Turchia

1 – Al confine fra la Turchia e la Siria è stato abbattuto un aereo militare SU24 della Federazione Russa attivo – su richiesta del governo di Damasco – nella difesa della sovranità e dell’unità nazionale siriana contro il terrorismo islamista dell’ISIS. Da parte del governo turco si tratta di un fatto provocatorio e irresponsabile che condanniamo.

2 – Il governo turco si è reso “utile idiota” degli USA, che da tempo auspicano di far scoppiare una nuova guerra in Medio Oriente. L’abbattimento dell’aereo russo è un tentativo di creare a tutti i costi un “casus belli”: gli USA non possono infatti tollerare il ruolo della Russia orientato a impedire l’espansionismo atlantico a scapito delle entità statuali della regione.

3 – Aver posto Ankara contro Mosca significa ostacolare l’unità euro-asiatica, condizione non solo per garantire l’unità e la sovranità degli stati nazionali della regione, ma anche per sviluppare la loro prosperità economica in forma indipendente dal neo-colonialismo atlantico. Si tratta insomma di una vittoria per Obama, ma una sconfitta per l’economia e il popolo turco.

CONTINUA A LEGGERE