Ordina per

Slovacchia: Peter Pellegrini al ballottaggio contro il candidato atlantista Ivan Korčok

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com Il primo turno delle elezioni presidenziali slovacche non ha visto nessun candidato ottenere il 50% dei voti, portando Ivan Korčok e Peter Pellegrini al ballottaggio. Le divisioni riflettono le tensioni tra Russia e Occidente, con implicazioni geopolitiche e sul futuro della politica estera slovacca. Il 23 marzo, ha avuto luogo […]

Leggi tutto…


golfo guerra

IL RIARMO EUROPEO TRA CONTRASTI FRA PAESI E CRESCITA DELLE IMPRESE BELLICHE

Pubblicato il

di Domenico Moro Sembra passato molto tempo da quando la transizione ecologica era al centro del dibattito della Ue, oggi le preoccupazioni green hanno lasciato il passo alla spinta a potenziare la difesa europea. Nel recente Consiglio europeo – il consesso che riunisce i capi di governo europei – l’attenzione è andata tutta alla questione […]

Leggi tutto…


A Praga continua la persecuzione anticomunista. La Corte Suprema respinge il ricorso Joseph Skala e conferma la condanna a 8 mesi dell’ex vicepresidente del KSČM

Pubblicato il

di redazione Il clima politico-culturale nella UE è sempre più pesante. Si prepara la popolazione alla guerra diretta contro la Russia, si intensifica la repressione contro i comunisti e gli antifascisti, portati in tribunale con accuse infondate e pretestuose. La storia viene contraffatta, si nega il contributo decisivo dell’Urss nella vittoria sul nazifascismo, si accusa […]

Leggi tutto…


La Francia probabilmente cercherà di proteggere la costa ucraina del Mar Nero se dovesse intervenire in modo convenzionale

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il capo delle spie russe Naryshkin ha avvertito martedì che la Francia si sta preparando a inviare 2.000 soldati in Ucraina, dopo che il mese scorso Macron ha affermato che non si può escludere un intervento convenzionale della NATO. Questa dichiarazione ha coinciso anche […]

Leggi tutto…


Portogallo: l’avanzata dell’estrema destra e l’analisi della sinistra comunista

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com Le elezioni legislative anticipate in Portogallo hanno visto l’Alleanza Democratica ottenere una vittoria relativa, seguita dall’emergere dell’estrema destra. L’analisi dei risultati da parte della sinistra comunista riflette la preoccupazione per le politiche antipopolari del prossimo governo. Il 10 marzo 2024 si sono tenute le elezioni legislative anticipate in Portogallo per eleggere i membri dell’Assemblea […]

Leggi tutto…


La Polonia potrebbe cercare l’approvazione americana per intervenire convenzionalmente in Ucraina

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il Presidente polacco Duda e il Primo Ministro Tusk si sono incontrati con Biden a Washington per commemorare i 25 anni della presenza del loro Paese nella NATO, durante i quali questi agguerriti rivali politici hanno fatto pressione per ottenere maggiori aiuti all’Ucraina in […]

Leggi tutto…


Fermare le aggressioni contro la Chiesa Ortodossa: azioni a Belgrado, Kosovska Mitrovica, Vienna e Sofia

Pubblicato il

di Centro di Studi Geostrategici della Serbia Traduzione Lorenzo Maria Pacini La campagna internazionale a sostegno dell’iniziativa del Centro di studi geostrategici intitolata “Fermare le aggressioni contro la Chiesa” è stata lanciata il 2 marzo a Belgrado. L’iniziativa mira a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale sul fatto che la Chiesa ortodossa è minacciata dalle azioni […]

Leggi tutto…


L’ambigua politica estera ungherese: tra NATO e Russia

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com L’Ungheria continua ad essere la mina vagante della politica estera europea, con un approccio ambiguo tra la ratifica dell’adesione della Svezia alla NATO e il mantenimento dei legami con la Russia. Negli ultimi anni, l’Ungheria ha attratto l’attenzione internazionale per la sua politica estera ambigua e sfaccettata, che ha visto il […]

Leggi tutto…


L’assurda proposta di Macron di inviare truppe in Ucraina: un rischio per la pace mondiale

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com La proposta di Emmanuel Macron di inviare truppe occidentali in Ucraina solleva timori di un’escalation del conflitto, minacciando la stabilità mondiale. Le reazioni negative e l’avvertimento della Russia mettono in evidenza il pericolo di una crisi internazionale. La proposta del presidente francese Emmanuel Macron di inviare truppe occidentali in Ucraina per combattere contro […]

Leggi tutto…


Sfatare l’appello filo-ucraino del ministro degli Esteri polacco Sikorski al popolo americano

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il ministro degli Esteri polacco Radek Sikorski ha lanciato un appello pro-Ucraina al popolo americano parlando con Fareed Zakaria domenica. Il succo è stato che il loro Paese perderà credibilità se il Congresso non approverà un altro pacchetto di aiuti all’Ucraina, poiché ciò minerebbe […]

Leggi tutto…


decrescita economia

ITALIA ED EUROPA VERSO IL SUICIDIO ECONOMICO: A QUANDO LA RESISTENZA?

Pubblicato il

di Enzo Pellegrin 23.2.2024 Qualche tempo fa, dalle pagine del quotidiano Domani, Gianluca Passarelli compiva un’impietosa fotografia della spettrale pace sociale che avvinghiava l’Italia. I dati economici erano e sono da horror-movie, anche per le categorie sociali che sinora hanno avallato di tutto, sposando l’individualismo e l’ideologia liberale in nome del mito dell’opportunità, gioco che […]

Leggi tutto…


Il Financial Times dà i numeri dopo che gli italiani hanno iniziato ad inasprirsi sul conflitto ucraino

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://korybko.substack.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Lunedì il Financial Times (FT) ha pubblicato un articolo dal titolo drammatico “La Russia scatena un’offensiva di propaganda bellica in Italia”, in cui si racconta che il giorno prima 80 italiani si sono riuniti per vedere un film russo sull’Ucraina. L’articolo parla poi delle […]

Leggi tutto…