Ordina per

Gennadij Zjuganov: “Il regime speculativo è fallito, combattiamo per gli ideali del potere sovietico”

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com In un discorso pronunciato il 7 giugno alla Duma di Stato, Gennadij Zjuganov, leader del Partito Comunista della Federazione Russa ha affrontato tematiche riguardanti la questione ucraina, ma anche la politica interna russa. Di seguito la traduzione del discorso. Buon pomeriggio. Oggi, i deputati della nostra fazione hanno ricevuto medaglie commemorative […]

Leggi tutto…


Potrebbe esserci uno scambio russo-turco in Ucraina e Siria?

Pubblicato il

di Andrew Korybko da https://oneworld.press/ Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it Il Presidente turco Erdogan ha recentemente rivelato che il suo Paese intende presto mettere in atto i suoi piani per la creazione di una “zona sicura” di 30 chilometri di profondità nel nord della Siria, dopo il parziale successo ottenuto a tal fine qualche […]

Leggi tutto…


Il Kazakistan approva la riforma costituzionale e stringe nuovi accordi con la Russia

Pubblicato il

di Giulio Chinappi da https://giuliochinappi.wordpress.com Dopo le proteste dello scorso gennaio, il presidente Toqaev ha indetto un referendum per riformare la costituzione kazaka. L’ex repubblica sovietica, intanto, resta saldamente nell’orbita russa e rafforza i suoi legami con Mosca. Nel gennaio del 2022, il Kazakistan è stato attraversato da violente proteste che la stampa occidentale aveva attribuito a […]

Leggi tutto…


Il Congresso Sindacale Mondiale si oppone alla corsa al riarmo e alla russofobia: “il conflitto l’ha voluto la NATO”!

Pubblicato il

da https://www.sinistra.ch/ Il saluto iniziale che ha aperto il 18° Congresso Sindacale Mondiale svoltosi a Roma agli inizi di maggio è stato affidato a Pierpaolo Leonardi, dirigente dell’Unione Sindacale di Base (USB), che ha subito messo in chiaro la pregiudiziale antifascista dell’evento e ha annunciato che una delegazione del Congresso si sarebbe recata alle Fosse Ardeatine […]

Leggi tutto…


Radici del nazifascismo in Ucraina. Una genesi che viene da lontano. FINO al 1945 ( II parte)

Pubblicato il

di Enrico Vigna Molti storicii ndicano che il pogrom contro la popolazione ebraica iniziò dopo l’ingresso delle truppe di occupazione tedesche a Leopoli, i rastrellamenti iniziarono la mattina del 30 giugno 1941, da parte delle forze della milizia OUN, che avevano i bracciali giallo e blu sul braccio sinistro, contemporaneamente all’ingresso della Wehrmacht a Leopoli. […]

Leggi tutto…


Ucraina. La guerra e la storia. Franco Cardini e Fabio Mini

Pubblicato il

di Marco Pondrelli Il fatto quotidiano ha pubblicato un interessante volume che porta la firma di due autori che seppur in due campi diversi, uno storico ed un generale, condividono il rigore nelle loro analisi questo li rende capaci di superare le banalità che sul conflitto ucraino stanno abbondando. È interessante che questo libro lo […]

Leggi tutto…


armi yemen

Perché l’ucraina sta perdendo e le armi a Kiev “aiutano” Putin

Pubblicato il

di Fabio Mini da il fatto quotidiano 30 maggio 2022 Libia, 1940-41. L’offensiva di settembre verso l’egitto imposta al Maresciallo Graziani si arrestò a Sidi Barrani dove le truppe si sistemarono a difesa. I britannici preferirono ripiegare a Marsa Matruh, ma il 9 dicembre ripresero l’iniziativa e attaccarono le difese italiane. Nel giro di tre […]

Leggi tutto…


nato dinucci

Sull’Ucraina la Nato è costretta a cambiare narrativa

Pubblicato il

Intervista del gen. Bertolini all’AGI da https://www.agi.it AGI – Mosca è sempre più vicina a impadronirsi dell’intero territorio del Donbass, un traguardo che segnerebbe il raggiungimento dell’obiettivo dichiarato dell’intervento in Ucraina e potrebbe condurre a una riapertura del tavolo delle trattative. La prospettiva di una imminente vittoria russa sul campo ha costretto l’Occidente a cambiare […]

Leggi tutto…


La più nota attivista ucraina per i diritti umani e sociali, Elena Berezhnaya, è stata arrestata e sequestrata a Kiev

Pubblicato il

di Enrico Vigna Elena Berezhnaya, fondatrice e direttrice dell’Istituto di politica giuridica e protezione sociale ucraino, la più nota attivista ucraina per i diritti umani, dal 16 marzo è stata sequestrata, dopo essere stata arrestata dalla polizia nel suo appartamento e portata al dipartimento di polizia del distretto di Goloseevsky, dopo un giorno l’hanno poi […]

Leggi tutto…


oliogas condotto

Comprare il gas da fonti alternative è un grosso rischio

Pubblicato il

da libero 30 maggio 2022 La guerra in Ucraina non sta lasciando solo migliaia di morti tra le strade e nei villaggi devastati ma anche una lunga e pericolosa scia di divisioni interne all’Europa. Economia e geopolitica. Interessi politici e interessi energetici. Tensioni e contraddizioni. Pressioni e ideologie. Promesse e bugie. Il professor Demostenes Floros, […]

Leggi tutto…


IL RUOLO FONDAMENTALE DELLA DONNA NEL RAGGIUNGIMENTO DELL’ARMONIA INTERRELIGIOSA E DEL BENESSERE SOCIALE

Pubblicato il

riceviamo e pubblichiamo Dalla sig.ra Lazzat Ramazanova, vicepresidente della Commissione nazionale presidenziale per gli affari delle donne e la politica demografica della Repubblica del Kazakistan. Traduzione di Paolo Marcenaro Nonostante i numerosi sforzi per portare avanti l’agenda per l’uguaglianza delle donne a livello globale, c’è ancora molto da fare.  Sebbene la promozione dell’uguaglianza di genere […]

Leggi tutto…


russia europa bandiere

Sulla guerra, due Russie e due Ue

Pubblicato il

di Barbara Spinelli da il fatto quotidiano 27 maggio 2022 Intervistato più volte da Paolo Valentino per il Corriere della Sera, oltre che dalla trasmissione Piazza Pulita, Dmitrij Suslov è stato chiaro. Nella qualità di direttore del Centro studi europei e internazionali presso la Scuola superiore di Economia di Mosca, ha confermato l’esistenza di due […]

Leggi tutto…